Avvocatura dello Stato

Provvedimento Nucleo di Valutazione 17-9-09

Ultimo aggiornamento: 12/01/2011 17:54:00
Stampa

Nucleo di Valutazione per il Controllo Interno

Visto il D.A.G. 17 luglio 2008, con il quale il Nucleo di Valutazione per il controllo interno degli atti di cui all’art. 11 del D.P.R. n. 333/1995 è stato nominato per un triennio a decorrere dal 4 agosto 2008;
Visto il Contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al personale del comparto ministeri sottoscritto il 14 settembre 2007;
Visto l’art. 39, comma 3•ter, della Legge 27.12.1997, n. 449, che prevede, ai fini del procedimento di autorizzazione alla stipulazione dei contratti integrativi sottoscritti, la redazione di apposita relazione tecnico finanziaria riguardante gli oneri derivanti dall’applicazione della nuova classificazione del personale, che deve essere certificata dai competenti organi di controllo;
Vista l’Ipotesi di accordo per la determinazione dei criteri generali per la definizione delle procedure per le selezioni di cui all’art. 17 del C.C.N.L. 14/9/2007, siglata il 10/7/2009;
Visto l’Accordo integrativo recante disciplina per l’utilizzo del Fondo Unico di Amministrazione per l’anno 2009, siglato il 1°/7/2009, ed integrazione 10/7/2009 conseguente al D.L. n. 78/2009;
Vista la relazione tecnico•finanziaria del Segretario Generale in data 25 agosto 2009, nella quale si dà atto della volontà delle parti contrattuali di proseguire nel processo di applicazione al personale amministrativo del nuovo ordinamento professionale derivante dal C.C.N.L. 14/9/2007, che – partendo dall’inquadramento di tutti i dipendenti nei nuovi profili approvati con C.C.I. 27/5/2009 – prevede un sistema di valorizzazione della professionalità dei lavoratori, attraverso progressioni economiche corrisposte secondo criteri di selettività e di merito, volti a premiare l’arricchimento professionale conseguito nello svolgimento della propria attività; la qual cosa implica la necessità di individuare criteri idonei a valorizzare la peculiare professionalità del personale amministrativo dell’Avvocatura dello Stato, nonché di individuare e destinare le necessarie risorse economiche, nell’ambito dello stanziamento del Fondo Unico di Amministrazione;
Considerato che l’Ipotesi di accordo per la determinazione dei criteri generali per le progressioni economiche, siglata il 10/7/2009, interpreta adeguatamente gli indirizzi contrattuali, che impongono di combinare in modo equilibrato tutti i fattori sottoposti a valutazione, e di evitare di attribuire valore eccessivo ad elementi puramente formali ed alla mera anzianità di servizio;
Considerato, altresì, che con l’Accordo integrativo recante disciplina per l’utilizzo del Fondo Unico di Amministrazione per l’anno 2009, siglato il 1°/7/2009, sono state destinate al programma di progressioni economiche risorse finanziarie adeguate agli obiettivi da perseguire, comunque assicurando il finanziamento degli altri istituti contrattuali, così da salvaguardare i programmi di incentivazione della produttività per il miglioramento dell’efficienza dei servizi istituzionali;
Ritenuto di poter condividere l’assetto delineato dagli accordi in esame, in particolare per quanto concerne la determinazione dei criteri selettivi, che paiono adeguatamente equilibrati tra loro e pertinenti alla particolare realtà lavorativa dell’Istituto, e l’opportunità di non intraprendere – allo stato – ulteriori progetti formativi generalizzati, stante il recente investimento nella formazione Office destinata a tutto il personale, ed infine per quanto riguarda la destinazione delle risorse del Fondo Unico di Amministrazione, che viene ad essere prevalentemente utilizzato per la valorizzazione delle professionalità interne, nella prospettiva di ottenere prestazioni di sempre maggiore qualificazione nell’interesse primario della collettività e dell’utenza;
Nella seduta del 17 settembre 2009, presenti il Presidente Avv. Ivo Maria Braguglia, ed i componenti Avv. Gianni De Bellis, Avv. Vincenzo Rago, sig.ra Mirella Gervino e sig.ra Daniela Frascaroli;

 

certifica

 

positivamente, per i motivi indicati nelle premesse, la relazione tecnico•finanziaria del Segretario Generale in data 25 agosto 2009, relativa all’Ipotesi di accordo per la determinazione dei criteri generali per la definizione delle procedure per le selezioni di cui all’art. 17 del C.C.N.L. 14/9/2007, sottoscritta in data 10 luglio 2009 tra l’Avvocatura dello Stato e le Organizzazioni sindacali FP•CGIL, FPS•CISL, UIL•PA, CONFSAL•UNSA, e FLP, ed all’Accordo integrativo recante disciplina per l’utilizzo del Fondo Unico di Amministrazione per l’anno 2009, sottoscritto in data 1° luglio 2009 tra l’Avvocatura dello Stato e le Organizzazioni sindacali FP•CGIL, FPS•CISL, UIL•PA, CONFSAL•UNSA, RDB•PI e FLP, (ed integrazione 10/7/2009) ,
ai sensi e per gli effetti di cui all’ art. 39, comma 3•ter, della Legge 27.12.1997,
n. 449.

 

Roma, lì 17 settembre 2009

 

p. Il Nucleo di Valutazione per il controllo interno
Il Presidente – Avv. Ivo Maria Braguglia

 

 

AllegatoDimensione
Provvedimento Nucleo di Valutazione 17-9-09.pdf82.73 KB